guide escursionistiche e guide ambientali della Toscana

 

Home-page | richiesta info |

Toscana, Valdarno

Valdarno

 

Il Valdarno superiore

Il Valdarno Superiore è un ampia valle naturale lunga circa 45 km e larga circa 10–12 km, chiuso a nord est dal massiccio del Pratomagno e delimitato a sud ovest dai modesti Monti del Chianti.

L’ingresso dell’Arno è attraverso la «valle dell’Inferno», una lunga gola oggi occupata da due bacini artificiali, mentre l’uscita avviene alla «stretta dell’Incisa».


Il Valdarno superiore, che segna il confine tra le province di Firenze e Arezzo, è ricco di storia, con piccoli borghi collinari e cittadine di impianto medievale, ed ospita molteplici paesaggi naturali, da quello montano e solitario del Pratomagno a quello unico delle balze.


Molto importante è la presenza dell’uomo che ne ha disegnato soprattutto la parte centrale, dove sono presenti i principali centri come Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Figline Valdarno, Terranuova Bracciolini, Incisa in Val d'Arno. In posizione collinare, alle pendici del Pratomagno si trovano Castelfranco di Sopra, Pian di Scò, Reggello, Rignano sull'Arno.

 

Sono presenti diverse emergenze storiche come pievi, castelli, ville padronali, case coloniche, ed i centri urbani nascondo al loro interno gioielli architettonici e urbanistici.


Il Valdarno è una terra di antica industrializzazione e di forte di legame uomo-natura dove è presente un'economia attiva e differenziata.

E’ una terra che ha saputo nel tempo industrializzarsi ma anche valorizzare e utilizzare il lavoro che l’uomo ha fatto, nei secoli passati, per trasformare la natura e renderla produttiva da un punto di vista agricolo, con importanti produzioni come il vino e l’olio.

E’ una terra da scoprire camminando, per gustare a bassa velocità il paesaggio, la natura e l’opera dell’uomo.

Escursioni

Dalla città murata di Castelfranco di Sopra percorreremo il sentiero dell’acqua zolfina fino a Piantravigne piccolo borgo arroccato sulle Balze del Valdarno, scopriremo coso sono le “braccia fiorentine”, l’importanza della via dei Sette Ponti e del ruolo delle splendide Pievi presenti alle pendici del Pratomagno.

Escursione nella valle dell’Arno alla ricerca di alcune delle più importanti emergenze architettoniche, dal Ponte di Annabile, al Castello di San Mezzano, passando per il castello dei Bonsi e dalla Torre del Castellano. Elementi che testimoniano la ricca e lontana storia di questa parte della Toscana.

Visiteremo l’area umida della valle dell’inferno, capiremo come l’uomo può trasformare il paesaggio, la flora e la fauna e attraverso un’escursione mista, a piedi e in battello, potremmo conoscere gli abitanti di questa particolare zona.

Visiteremo nella sua completezza tutta la riserva naturale, partiremo dalla località “Acqua Borra”, passeremo da Bandella e dal Ponte Romito, fino alla Riserva Naturale di Ponte a Buriano e Penna. E’ la Grande Escursione dell’Arno (GERDA).

 

 

Guida Ambientali Escursionista

Giuseppe Taras

info@ufficioguide.it

 

 

 

 

Per informazioni e organizzazioni di escursioni

scrivere

o chiamare il n.° 335 6322005

 

WWW:UFFICIOGUIDE.IT

 

guide escursionistiche e guide ambientali della Toscana

 

UFFICIO GUIDE OUTDOOR
via F. Nullo, 23 - 50137 Firenze

realizzazione a.calamai

Agg.: 03-Sep-2017
visitatore n.
°