Casentino, Vallesanta
Via Romea dell’Alpe di Serra: anello di Corezzo

corezzo

sabato 23 settembre 2017

 

In Casentino c’è una valle poco nota dove la natura è ancora selvaggia e la storia affonda le sue radici nei millenni: la Vallesanta.

Terra di confine e di transito verso la Romagna e l’alta Valtiberina questa amena vallata si trova sotto l’Alpe di Serra, a nord di la Verna e a sud di Badia Prataglia, ed è caratterizzata da un paesaggio suggestivo ed insolito per il Casentino: ampi prati e pascoli si alternano a gole profonde scavate da torrenti e a formazioni geologiche simili a calanchi.
Storicamente la valle, a differenza del ruolo marginale che sembra rivestire oggi, ha avuto una funzione di primo piano poiché vi passava un’antica via romea, la Via di Stade, localmente chiamata Via Romea dell’Alpe di Serra, nota come Via Major in documenti medievali aretini e camaldolesi, che fu una delle più importanti strade di collegamento tra il Nord Europa, Roma e Gerusalemme per tutto il Medioevo, percorsa nei secoli da pellegrini, viandanti, re ed eserciti. Il ruolo strategico della zona è infatti testimoniato da ruderi di insediamenti fortificati nati durante il Medioevo a controllo di questa importante viabilità. Tale tracciato si ricongiungeva a quello della più nota Via Francigena presso la località Acquapendente e rimase in auge fino al XIV secolo.

 

La nostra escursione ad anello ha come punto di partenza e di arrivo il paesino di Corezzo.

L’itinerario proposto segue per un tratto, dal Passo di Serra a Corezzo, passando per Serra, l’antica Via Romea dell’Alpe di Serra.

Dal tranquillo borgo di Corezzo (757 m), si prende, in salita, il sentiero C.A.I. 56 che, passando per Poggio Valle (1075 m) e Poggio del Raggio (1091 m), ci conduce al crinale appenninico principale, spartiacque tra la Toscana e l’Emilia-Romagna, sullo 00 GEA (Grande Escursione Appenninica).

Lo si percorre per un bel pezzo verso sud-est fino a poco più in basso del Passo di Serra (1150 m). Da qui facciamo una breve digressione a sinistra, in salita, per raggiungere l’antico valico appenninico dove è stato posto un cippo in pietra riportante un’iscrizione a memoria della Via Romea.

Dopo una breve sosta, iniziamo a percorrerla in discesa, tornando indietro fino al bivio da cui siamo arrivati, quindi proseguendo a dritto.

Il bosco che fino a qui ci ha accompagnati, faggeta e abetina, lascia ora spazio ad ampie radure e bellissimi sono gli scorci panoramici che si aprono sulla Vallesanta, ovvero l’alta valle del Torrente Corsalone, affluente di sinistra dell’Arno nei pressi di Bibbiena.

Dopo un po’ di cammino si raggiunge l’antico borgo di Serra, quasi interamente restaurato e popolato per lo più in estate. Si continua a scendere in direzione di Serra di sotto fino ad un bivio dove la Via Romea piega a destra.

Si scende ancora fino al Fosso di Serra che si guada su un ponticello, per poi risalire a Corezzo chiudendo il nostro giro.

 

Tempo di percorrenza: ore 5
Dilivello in salita: 800 metri circa

Lunghezza percorso: 12 km  

Difficoltà tecnica: media/facile
Impegno fisico: medio


Ritrovo:

ore 7.00 davanti all’Obihall sul Lungarno Aldo Moro.
Indicazioni stradali: Corezzo è raggiungibile da Firenze tramite Pontassieve, il Passo della Consuma, Poppi, Soci e Badia Prataglia.


Occorrente:  scarponi da trekking, zaino con pranzo al sacco e acqua (per lo meno un litro!), giacca per la pioggia, chi li ha anche sovra pantaloni impermeabili e copri zaino.


COSTO
:

SOCI *

€. 14,00 per persona ( gruppo minimo 10 partecipanti),

 

NON SOCI *

€ 18,00 per persona

 

* si prega di prendere visione delle norme per partecipare alle escursioni


GUIDA ESCURSIONISTICA : Cristina Bartoletti


La quota comprende
• assistenza guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016

• coordinamento delle attivtà;


La quota non comprende
• il pranzo al sacco;
• il trasferimento con mezzi propri

• tutto quanto non indicato nel programma.

INFORMAZIONI:

per e-mail all'indirizzo cristina@ufficioguide.it oppure per telefono al n. 339 6840775

 

 

pagamento acconto di 10,00 €. entro e non oltre il 21 settembre 2017 con bollettino postale sul conto corrente n.° 1038848576 oppure con bonifico bancario iban IT 72 T 07601 02800 001038848576 (nuovo conto) intestato a UFFICIO GUIDE.
Nella causale dovrà essere indicata la data dell'escursione.

 

 

linea

 

I partecipanti alle escursioni organizzate dall'associazione dichiarano di avere preso visione
delle informazioni sulle attività di Ufficio guide

maggiori informazioni

 

Per partecipare alle escursioni come SOCI è necessario
compilare la domanda di iscrizione


Ufficio guide domanda di ammissione

 

linea


Le Guide sono tutte in possesso di assicurazione R.C.di legge,
i partecipanti alle varie attività
NON sono coperti da assicurazione personale infortuni.

 

pagina facebook
Ufficio guide
 Le escursioni sono riservate esclusivamente ai soci di Ufficio Guide

Ufficio Guide - Scuola di Alpinismo
trekking alpinismo avventura

I professionisti della montagna e dell'avventura in sicurezza - Agg.: 20-Sep-2017

Website counters