Valdarno, come nel vecchio West,
treno e trekking da Rignano a Pontassieve

rignano

domenica 10 settembre 2017


VALDARNO...la valle del più importante fiume della Toscana che quando è calmo da vita, donando acqua a pascoli, vigneti e oliveti, ma quando si irrequieta come impazzito porta terrore e distruzione .
Se noi camminiamo nel suo versante ovest, sopra le colline Rignanesi, scopriamo una parte di questa valle di una bellezza senza pari, silenziosa e severa, come un guardiano protegge i suoi tesori
In questa parte Valdarnese madre natura è stata molto generosa con i suoi regali, come lo straordinario vino GALESTRO che grazie al suo omonimo terreno qui si produce in abbondanza e la meraviglia dell'olio di oliva in questa zona superlativo.

Qui l'uomo ha saputo integrarsi, entrando in questa valle in punta di piedi rispettandone la sua straordinaria bellezza, innalzando meravigliose Pievi e severi Monasteri quasi per ringraziare, come se solo qui si potesse vedere il sorgere del sole che inonda questa valle di luce e vita ... scoprendo ancora una volta un Valdarno fantastico.
Ma questa volta per scoprirlo ancora di più nel suo intimo arriviamo al punto di partenza con il treno per poterne gustare a pieno le sue bellezze, tornando indietro nel tempo come nel vecchio Far West.

 

Scesi alla stazione di Rignano prendiamo a destra in salita verso la piazza principale del paese e quindi, proseguiamo ancora per un chilometro su asfalto fino alla Pieve di San Leolino. La visita merita perchè la chiesa triabsidale, molto antica,è pregevole e contiene delle opere d'arte notevoli.

Lasciata la chiesa si prosegue per la strada che costeggia il cimitero, che in breve diviene sterrata e, in un susseguirsi di piacevolissimi paesaggi sul Valdarno, giunge attraverso uno scenografico viale di cipressi, alla fattoria di Pagnana.

Attraversata la provinciale ed attraversato parimenti il borgo di Bombone ci immettiamo in un vecchio sentiero che sembra essere stato un'antica via romana.

In effetti si possono notare degli acciottolati che indicano un preesistente lastricato.

Il percorso, da questo momento è inserito nell'"Anello del Rinascimento" un cammino che gira tutto attorno a Firenze ed esalta il carattere storico e artistico del capolouogo toscano. Arrivati a Croce dei Frati si sale sulla destra verso il Poggio dell'Incontro , monastero di frati francescani che può essere visitato , ma che comunque rappresenta un luogo formidabile per la vista che offre sul valdarno fiorentino e su Firenze stessa.

Lasciato il monastero si scende sulla sinistra per sentiero di bosco che raggiunge il crinale dell'inizio fiorentino dei monti del Chianti con un andamento ondulato del terreno che ci conduce in decisa discesa su sentiero di bosco verso Rosano dove è di prammatica una visita al Monastero.

Non ci resta che compiere gli ultimi due chilometri per riguadagnare la stazione di Pontassieve dove troveremo il treno che ci ricondurrà a Rignano.

 

Tempo di percorenza: 6 ore più le soste

Dislivello: 400 metri circa

Lunghezza del percorso: 19,5 km circa

Impegno fisico: medio/basso

difficoltà: media


Ritrovo:

ore 8.00 alla stazione Fs di Firenze S.M. Novella

 

Occorrente:  scarponi da trekking necessari, zaino, coprizaino, guscio in Gore-tex, pranzo al sacco, acqua


COSTO :

SOCI *

€. 12,00 per persona ( gruppo minimo 10 partecipanti),

 

NON SOCI *

€ 18,00 per persona

 

* si prega di prendere visione delle norme di partecipazione alle attività


GUIDA ESCURSIONISTICA : Giuseppe Taras, beppe@ufficioguide.it oppure per telefono al n. 333-3672998


La quota comprende
• assistenza guida ambientale escursionista abilitata ai sensi della L.R.T. 86/2016

• coordinamento delle attività;


La quota non comprende
• il pranzo al sacco;
• il trasferimento con mezzi propri
e il biglietto del treno da pagare a parte,
• tutto quanto non indicato nel programma.


 

scadenza iscrizione 8 settembre 2017

 

pagamento acconto di 10,00 €. entro e non oltre il 8 settembre 2017 con bollettino postale sul conto corrente n.° 1038848576 oppure con bonifico bancario iban IT 72 T 07601 02800 001038848576 (nuovo conto) intestato a UFFICIO GUIDE.
Nella causale dovrà essere indicata la data dell'escursione.

 

linea

 

I partecipanti alle escursioni organizzate dall'associazione dichiarano di avere preso visione
delle informazioni sulle attività di Ufficio guide

maggiori informazioni

 

Per partecipare alle escursioni come SOCI è necessario
compilare la domanda di iscrizione


Ufficio guide domanda di ammissione

linea

 

pagina facebook
Ufficio guide
 Le escursioni sono riservate ai soci di Ufficio Guide

Ufficio Guide outdoor

I professionisti della montagna e dell'avventura in sicurezza - Agg.: 01-Sep-2017

Website counters